COVID-19: 2.000 ventilatori polmonari prodotti


Si conclude con largo anticipo la collaborazione tra Siare – Agenzia Industrie Difesa

Venerdì 29 maggio, il personale tecnico civile e militare dell’Agenzia Industrie Difesa ha prodotto il ventilatore polmonare n°2000.

Era il 6 marzo, quando la Presidenza del Consiglio e la Protezione Civile ci ha chiamati ad affrontare una sfida titanica: produrre 2000 ventilatori polmonari entro luglio per fronteggiare l’emergenza Covid-19.  In 4 mesi dovevamo produrre l’equivalente di 1 anno mezzo di lavoro.

Abbiamo accettato la sfida, con spirito patriottico, pronti ad aiutare il nostro Paese con ogni mezzo possibile, ma sapevamo che da soli era impossibile, avevamo bisogno di un aiuto. Così, abbiamo pensato di chiedere supporto al Ministero della Difesa attraverso l’Agenzia Industrie Difesa. Il loro aiuto sarebbe stato essenziale nell’incrementare notevolmente la produzione dei ventilatori polmonari.

Guidati dal Col. Botto e dal Te. Col. Poles, gli uomini di AID dopo un brevissimo training e qualche giorno di rodaggio, aiutati dal personale Siare, sono stati subito in grado di produrre con estrema velocità e precisione 50 ventilatori polmonari al giorno. Grazie ad uno straordinario lavoro di squadra e all’unione delle competenze che abbiamo messo in campo, siamo riusciti a concludere la nostra commessa con due mesi di anticipo

A conclusione del lavoro svolto, le parole del direttore generale Gianluca Preziosa: “Una grande squadra, chiamata a svolgere un’impresa titanica. Abbiamo vinto e siamo orgogliosi di aver fatto la storia”.